09/01/15

Carciofi e gamberi fusion

Ciao a tutti con il nuovo anno la mia domanda che mi pongo e vi porgo è questa:
Che fine ha un blog di cucina, quali "aspirazioni" si hanno scrivendo e fotografando ricette quotidianamente o con cadenza più o meno settimanale?
Il motivo per il quale ho aperto Vado...in CUCINA ormai 3 anni fa era condividere la mia passione con la vostra, mi sono resa conto che per fare questo come vorrei, dovrei passare troppe ore al computer e rinunciare o ridurre il tempo per fare ciò che mi piace davvero, cucinare.
Chiedo a chi di voi è molto social come fate a conciliare tutti gli impegni che scaturiscono dal blog come andare a fare visita a tutte le amiche/i, gestire la pagina Fb in modo da aumentare i vostri followers, tenere relazioni amichevoli sui gruppi e allo stesso tempo gestire una casa, una famiglia, qualche lavoro che si presenta di tanto in tanto e tutta la vita reale. 
Ve lo chiedo perchè sono veramente curiosa di sapere dove è il mio limite.
Sto pensando di chiudere il blog visto il periodo di stasi creativa, ma le vostre risposte potrebbero anche darmi la chiave di svolta.
Buona giornata


Ingredienti per 4
12 gamberi
4 carciofi
3 cipollotti freschi
1 cucchiaino zenzero fresco tritato
Salsa di soia
sale qb
olio evo qb
300g riso basmati
Pulire i gamberoni togliendo la testa, il guscio e l'intestino (quella strisciolina nera che hanno sul dorso) conservare in frigorifero fino al momento dell'utilizzo.
Pulire i carciofi togliendo tutte le foglie esterne e scure, tagliarli a spicchi molto sottili e metterli  a bagno in acqua e prezzemolo.
Lavare bene i cipollotti, togliere il velo esterno e la barbetta, lasciare la parte verde, tagliarlo a rotelle.
Lessare il riso e quando è cotto farlo saltare nel wok per circa 10/15' con 2 cucchiai di olio evo quindi tenerlo in caldo.
Mettere il wok sul fuoco con 1 cucchiaio di olio, farlo scaldare, versare i carciofi precedentemente tagliati e scolati dall'acqua, saltarli per circa 1', aggiungere i cipollotti, lo zenzero scuoterli un pò cuocere altri 2' versare 3/4 cucchiai di salsa di soia salare se necessario.
Tagliare a metà i gamberi metterli nel wok assieme alle verdure per circa 1'.
Tutto dovrà risultare croccante, accompagnare con il riso saltato.

23 commenti:

  1. Io penso che fino a che pubblichi ricette così, hai l'obbligo di mantenere aperto il blog :D
    Cara Enrica... cosa posso dirti: bloggare porta via tempo. E' come un lavoro, che non viene pagato coi soldi ma con soddisfazioni. Chi ce lo fa fare? A me piace scrivere, ma amo molto anche svagarmi... insomma, per fortuna riesco a gestire (per ora) tutto, anche lavorando e facendo sport... Forse basta un minimo di calendario editoriale e organizzazione...^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse hai ragione sulla necessita di organizzazione, grazie per il gradimento che mostri alla mia cucina

      Elimina
    2. Ormai l'hai capito che io AMO mangiare^^

      Moz-

      Elimina
    3. ah ah ah altro che l'ho capito benissimo ;)

      Elimina
  2. Starai scherzando forse? Chiudere??!! Non lo fare assolutamente! Cucinare è la tua passione giusto? Allora perché dovresti chiudere? Sono certa che hai tanti lettori che apprezzano la tua cucina!
    Nessuno riesce a gestire il tempo con i social, considera il fatto che oramai di blog ce ne sono così tanti... è impossibile fare tutto puntualmente...
    Il mio consiglio è di fare ciò che hai fatto fin ora, lavora sulla qualità dei piatti, delle foto (stai già facendo un ottimo lavoro) e i fans verranno da soli! ♥

    RispondiElimina
  3. Nooooo..Enrica non chiudere il blog!!!! Mi dispiacerebbe tantissimo non poter più curiosare nella tua cucina a cui sono troppo affezionata :-(((((
    Capisco che non sia semplice conciliare tutti gli impegni ma quando si ha una vera passione si può riuscire ad arrivare a tutto.
    Io passo in tutto 2 ore al computer ritagliandole dal mio tempo libero ed è come un secondo lavoro che prendo con serietà e dedizione..la soddisfazione mi compensa della fatica e da quest'anno potrebbe diventare un lavoro a tutti gli effetti ^_^
    Datti delle scadenze, x esempio 1 ricetta a settimana e 1 ora ogni 2 sere x far visita ai blog amici..vedrai che ce la farai ^_^

    RispondiElimina
  4. ps: nella foga mi sono dimenticata..il tuo piatto è da paura, da far invidia ad uno chef stellato (e tu vorresti smettere????)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consu sicuramente dovrò programmare meglio il tempo da dedicare a questo spazio. La mia cucina è uno spazio troppo importante, è il mio rifugio, la mia stanza preferita baci

      Elimina
  5. Ciao Enrica! Credo non esista "una ricetta" giusta per gestire il proprio blog.. perché ogni blog, e di conseguenza ogni blogger che lo gestisce, sono diversi! Le ricette sono tutte differenti, sia nei modi di impiattare che nei modi di scrivere.. questo rende unico un post. Ed é proprio quest'unicità a renderlo speciale! Il fatto di "avere successo" credo sia legato molto alla fortuna, non solo alla bravura. Ti faccio una domanda, e forse mi inimicheró qualche blogger, ti sei mai chiesta quanti realmente commentano i vari blog perché (per davvero) li reputano validi? E quanti lo fanno solo per "far girare" i propri feed?
    Detto questo, il mio consiglio é di non chiudere questo spazio culinario, mi piace come cucini, come spieghi le tue ricette.. cerca di pianificare il tuo tempo con scadenze che possano conciliare con la tua vita reale. Un bacione cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anita ti ringrazio del commento e la vedo come te riguardo i feed che girano

      Elimina
  6. Io credo che questo piatto sia speciale, come molti tuoi piatti del resto, e chiudere il blog secondo me non è una buona idea!
    Non so, io la vivo molto serenamente, non ho facebook quindi non mi porta via tempo, quando faccio qualcosa di nuovo che viene bene o che non ho ancora pubblicato lo faccio e mi diverto a fare le foto cercando di mettere alla prova la mia tecnica, se non ho tempo non pubblico e pace!! Sono d' accordo con Anita per cui non credo conti avere una valanga di commenti e non sia necessariamente sinonimo di successo!! Poi dipende cosa vuoi tu dal blog, se vuoi avere vagonate di commenti da tutti, devi pasarci la vita al pc, ma sinceramente le persone che hanno una vita a tempo pieno non mi pare lo facciano!!! Se invece vuoi portare avanti uno spazio che hai creato e stai facendo crescere con le tue forze e le tue capacità non è necessario dedicarci tutto il giorno tutti i giorni!!
    Una cosa fattibile secondo me è pianificare un post a settimana fisso e se riesci due ma senza scapicollarti e dedicare mezz'ora a sera ai blog amici, e semmai dedicati solo a quelli per cui ritieni valga davvero la pena, secondo me ce la fai e non togli tempo a famiglia, passioni e impegni!!
    Un bacione e buon fine settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ptobabilmente dovrò vdolo oganizzarmibaci grazie

      Elimina
  7. Anch'io la penso come Silvia .... mi piace seguire le mie amiche ...e mi ci scappa spesso un occhiata lavorando spesso al pc .per lasciare i miei commenti affettuosi ..ma di tempo ne ho sempre poco .. e la sera è il momento in cui posso trastullarmi con i miei hobby ...
    se dovessi decidere di chiudere avvivami e mandami il numero di telefono ... ma credo non ti convenga ....perchè sarei al telefono d continuo per le ricette ... quindi ti conviene tenere aperto il blog ....
    ma dai che ce la fai .... sei grande
    e questa ricetta ......ne vogliamo parlare .... no meglio divorarla ... baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusi grazie mi fai sempre sorridere ti abbraccio

      Elimina
  8. Cara Enrica, non chiudere il blog, non farlo!!! Io ti seguo sempre con tantissimo piacere, ritengo le tue ricette validissime e sempre molto interessanti,mai banali..inoltre è chiarissima la tua passione per la cucina!
    Il mio consiglio (se posso permettermi ) è questo: vedere il blog non come un lavoro, ma come un piacevole passatempo a quale dedicare un'oretta al giorno (quando possibile) senza stressarti a pubblicare per forza una
    ricetta a cadenza fissa ma quando hai tempo e voglia..all'inizio io postavo ricette a cadenza non dico quotidiana
    ma quasi. Ora mi sono prefissata se ci riesco una cadenza settimanale e talvolta ogni 10 giorni..ma questo è indicativo, non tassativo.....penso che nella vita ci possono essere tanti problemi, tanti impegni che sono e devono essere più importanti del blog e che devono venire al primo posto!!
    Il tuo piatto è magnifico, da grande chef: hai tante idee originali da fare conoscere quindi ti prego non chiudere!!!!
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy a questo punto anche tu mi dici di programmarmi le pubblicazioni con cadenza periodica e forse è la cosa giusta. Non avere inoltre l'ambizione di farne un lavoro è forse l'altra idea da abbandonare.. Deve rimanere solo una bella passione e poi quello che dovrà essere sarà. grazie ti abbraccio buon we

      Elimina
  9. buonissimo Enrica questo tuo piatto!
    in ritardo ma auguri di un buonissimo anno:)simona

    RispondiElimina
  10. Cara Enrica...la mia risposta è tra le pagine del mio blog....purtroppo pubblico con lentezza. Non riesco a fare un post prima di due settimane. La casa, il lavoro, la figlia, il marito mi portano via tanto tempo e anche fare le foto....quindi devo incastrarmi nel giorno del fine settimana in cui c'è mio marito che tiene la figlia e posso andare a fare qualche foto. Per i social è più facile, sono più presente lì (come persona però più che come pagina del blog) perchè con uno smartphone in mano riesci ad essere collegata tra una faccenda e l'altra, magari in un attimo che ti metti seduta o che fai pausa al lavoro...è tutto lì, basta guardare il telefono e riesci a rispondere e interagire.....ma chiudere il blog MAI. Vado a rilento, procedo piano piano per la mia stradina e vado avanti.
    Ti abbraccio tesoro!

    RispondiElimina
  11. Un grande piatto molto gustoso e ben presentato ! Buona settimana !

    RispondiElimina