26/02/14

Spaghetti di farro zucchine e burrata

Buongiorno e benvenuti "all'ufficio complicazioni affari semplici", questa frase l'ho presa in prestito da mia figlia, mi calza a pennello.
Questo per me è un momento molto particolare, dopo anni di vita "casalinga" ad accudire pargoli, marito e casa mi sono messa in discussione cercando di trasformare una passione in un lavoro.
La cosa non è semplice come sembra, essere messa costantemente sotto esame e sotto critica mi sta un pò stressando, non sapere bene quale è il proprio ruolo ma allo stesso tempo doverne ricoprire molti non mi fa sentire capace, come invece so di essere.
E quando poi ti dicono: "sei troppo sensibile"," devi reagire altrimenti i lupi ti sbranano" la cosa mi spaventa un po'.
E' vero sono molto sensibile, sono empatica, cerco di aiutare come posso chi ha bisogno, cerco anche di essere impeccabile e per il troppo zelo a volte faccio errori, chi non li fa?
E' vero, sbaglio, il problema è che non accetto di fare errori dove so che potrei non farli, forse sono troppo dura con me stessa, dovrei fregarmene un pò di più come dice mio marito o forse dovrei smettere di voler essere la prima della classe come dice mia sorella.
In realtà cerco di fare al meglio tutto ciò che faccio e dove non riesco vado in crisi e questo è un momento di crisi.
Grazie per lo sfogo vi abbraccio tutti con grande affetto

Per 2 persone
180g di spaghetti di farro 0,80€
1 zucchina 0,30€
1 rapa bianca 0,20€
1 burrata da 200g 3,70€
A porzione 2,50€
Tagliare con il pelapatate le zucchine molto sottili, sbucciare la rapa e fare la stessa cosa.
In una padella mettere 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e far saltare 2' circa le zucchine e le rape lasciando qualche fetta cruda per la decorazione.
Preparare una pentola con acqua, portare ad ebollizione, salare, cuocere la pasta, scolarla al dente saltare con le verdure, stracciare la burrata, mescolare e impiattare.

35 commenti:

  1. Che buoni!!!! Li mangerei tutti!!!! Capisco come ti senti!!!

    RispondiElimina
  2. Eh eh, cara Enrica, purtroppo io solo dopo anni di lavoro sotto stress ho iniziato ad imparare a prendermela un po' più in relax, all'inizio ero praticamente una corda di violino, poi mi sono spezzata e basta, ora sono tranquilla!! Stringi i denti e comunque le mazzuolate ti arriveranno sempre, meritate o meno, aspettate o meno! Se puoi migliorare migliora, se non puoi, fattene una ragione il prima possibile che è meglio!! E vedrai che le criticità iniziali verranno a migliorare molto velocemente!!
    Un bacione cara, questa pasta mi piace molto, sana e fresca!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara Silvia per le tue parole, il margine di miglioramento c'é eccome devo probabilmente adeguarmi all'idea delle critiche ti abbraccio

      Elimina
  3. il tuo piatto mi ispira parecchio ... da provare sicuramente adoro il farro e zucchine e il connubio sarà perfetto .... quanto alla sensibilità ... credo non guasti mai ... anzi sarà una marcia in più ....e non occorre neanche avere paura degli errori perchè si impara a crescere anche da quelli .... mettici solo il cuore ... la voglia c'è ...e ce la farai ne sono certa ...un bacione giusi_g

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Giusi sono della tua stessa idea ma sembra che in alcuni ambiti non sia molto apprezzato cercherò di agire con il cuore sotto mentito spoglie ;)

      Elimina
  4. mi piace tantissimo il blog con questa nuova immagine!bellissimo così come il tuo piatto!baci simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Simon sono ancora alla ricerca di quello ideale ma questo già mi soddisfa abbastanza baci

      Elimina
  5. Sei già bravissima a metterti in gioco, è una bella sfida. Essere troppo dura con te stessa però rischia di avvelenarti, tutti lo siamo ma imparando a guardare i nostri errori come nostri "scarrafoni", con più indulgenza, alla fine la tendenza agli errori diminuisce. Questa è la mia impressione, mi pare che da quando mi perdono di più ne faccio meno...oppure solo sfrontatamente me ne frego proprio? non credo, in ogni caso me la vivo meglio!
    Ottima e originale questa pasta,
    un abbraccio
    Su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai proprio ragione, proclamo tanto il perdono e poi perdonare è la cosa più difficile da fare grazie un abbraccio

      Elimina
  6. Cara Enrica, tutti fanno errori.. è nell'imperfezione che esiste l'equilibrio! Il fatto che ti sia messa in gioco deve farti onore.. non esser troppo dura con te stessa, va bene essere precisi e puntigliosi, ma non avvilirti! Ogni tanto una scrollata di spalle serve a vivere con più serenità! Un bacione e buona giornata!
    P.S: non mi sono scordata della ricetta.. buonissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Anita hai proprio ragione devo alleggerire la mia tensione e fare una bella crollata di spalle ti abbraccio

      Elimina
  7. Io penso che dopo un piatto così hai tutto il diritto di voler essere la prima della classe! *__*
    Comunque, io sono sempre per vivere in modo meno duro verso noi stessi, secondo me porta rilassatezza e vantaggi (e anche nuove idee per nuove ricette :p)

    Un abbraccione!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Moz mai parole furono più sagge tranne x la prima parte;) un abbraccio affettuoso

      Elimina
    2. Pure la prima parte, dai^^

      Moz-

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  8. Il tuo piatto merita, merita davvero!! Sai, penso che il primo problema che affligge molte di noi è proprio il non saper accettare di sbagliare perché questo mina l'immagine che noi vogliamo dare di noi stessi agli altri, quella di persone corrette, positive...diciamolo...perfette, come vorremmo essere. Tutto credo sia legato al fatto che diamo troppa importanza a ciò che gli altri pensano di noi. Dovremmo lavorare di più sull'autostima e accettare di essere persone normali, con debolezze e predisposizione a sbagliare, come tutti gli altri. Sì, lo so, sembra facile ma non lo è. Lo so bene. Sappi almeno di non essere l'unica ;-) e ricorda che solo chi non vive, non fa errori. Tu ti stai mettendo in gioco, in quanti lo avrebbero fatto? Baci, carissima :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è proprio così, non basta mai di lavorare sull'autostima!!! Grazie Ros

      Elimina
  9. Io credo che bisogna imparare ad assumere un atteggiamento diverso di fronte alle varie vicende umane. Soprattutto mai sentirsi sotto esame e mai voler essere a tutti i costi il primo della classe. Se poi riusciamo a superare i vari problemi della vita quotidiana, ne saremo felici come lo saranno gli altri; se invece qualcosa va storto (ed è inevitabile), noi comunque sappiamo che abbiamo fatto del nostro meglio e quindi la nostra coscienza non ha nulla da recriminare. Un abbraccio affettuoso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Andrea per il saggio consiglio ;) cercherò di assumere un atteggiamento diverso forse più maturo

      Elimina
  10. Lasciamo da parte la ricetta che nel contesto mi sembra la meno importante mi soffermo sulla tua sofferta crisi...la concretezza e certezza è dentro di noi quindi se sai che hai dato il massimo non devi rimanere male se qualcosa non è riuscito l'importante è averci provato la prossima volta andrà meglio (..e quindi sarai meno stressata). Scusa ma che lavoro...di cucina???
    Ricetta ok. ma io le zucchette non le sopporto mi fermo al farro e burrata.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Edvige, si il lavoro è di cucina e la prossima volta andrà meglio ;)

      Elimina
  11. Sai qual'è il problema cara Enrica?
    E' che sei/siamo nate sotto il segno sbagliato! Mi ritrovo in tutto e per tutto in quello che hai detto ed un po' di sano menefreghismo ci vorrebbe proprio a tutt'e due... però c'è un però: le cose si vedono a lungo termine ed i nodi prima o poi vengono al pettine. Noi siamo persone che sappiamo aspettare. Ed essendo già abbondantemente entro gli anta, posso permettermi di dire con orgoglio che alla fine il tempo mi ha SEMPRE DATO RAGIONE. Quindi aspetta un attimo, sìì paziente come sai esserlo perchè le rivincite e le soddisfazioni arrivano prima o poi, stanne certa!
    Ricetta super-sfiziosa!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Clara solo un'altro capricorno può capirmi ;) grazie delle parole che mi danno conforto e la pazienza di aspettare un abbraccio

      Elimina
    2. ah, anch'io sono capricorno, ma anni di yoga e letture "sagge" sono riuscite almeno a scalfire le parti più coriacee!
      risaluti
      Su

      Elimina
    3. cara cincia anche io faccio yoga da12 anni e leggo letture sagge e nella teoria sono molto preparata, ma in pratica poi metto i piedi in fallo...devo ricordarmi di respirare ;)

      Elimina
  12. Capisco perfettamente cosa provi..x me ogni giorno è una lotta continua con il mio "io" interiore che non accetta errori e che costantemente viene preso di mira...è dura ma con il tempo si impara a farsi scivolare un po' le cose di dosso (ma solo un po' poi l'indole che abbiamo resta predominante...)...non ti scoraggiare tesoro, hai 1000 qualità e vedrai che questa nuova esperienza ti farà vedere le cose sotto un'altra prospettiva..fai bene a sfogarti, noi siamo qui x sostenerti!
    Buonissimo il piatto che proponi oggi...sono certa che ti avrà fatto trovare un po' di pace ^_^
    la zia consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consuelo, è importante sapere che lì fuori, nella giungla, ci sono persone che ti sostengono,ti incoraggiano e ti consigliano un abbraccio

      Elimina
  13. Non so se mi consola il fatto che siamo in tante ad essere iscritte, nostro malgrado, a questo club. Io ho lasciato il mio lavoro precedente anche perché dopo anni non sopportavo più le sensazioni di cui parli... Ma in realtà mi sono portata dietro le mie insicurezze, la mia voglia di fare tutto e la mia frustrazione quando non ci riesco o ci riesco ma non come vorrei io. Provo da anni a cambiare, e forse un po' l'ho fatto, ma ancora soffro per le critiche cattive e ancora troppo spesso mi sento inadeguata.
    Ti auguro il meglio, e di ritrovare la serenità.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Valentina anche x me non è piacevole sapere che siamo in tante a vivere sensazioni del genere ma mi fa sentire meno sola grazie ti abbraccio

      Elimina
  14. Ciao, mi piace molto il tuo blog e anche le tue ricette, ti va di passare da me?
    Se per te va bene questo è il mio bloghttp://golosedelizie.blogspot.it/ ti aspetto... ^_^

    RispondiElimina
  15. allora ti auguriamo un grande in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  16. Cara Enrica, sai, mi riconosco in alcune cose che hai scritto in quanto anch'io sono estremamente sensibile, me la prendo per ogni cosa, ho sempre paura di non essere all'altezza e mi sembra sempre di essere sotto esame, in quanto cerco e ho sempre cercato di dare il massimo, essendo perfezionista e troppo pignola...dovrei affrontare le cose con più distacco e con un pizzico di superficialità come fanno tantissimi, ma non ci riesco a
    causa del mio carattere ultra sensibile....
    complimenti per questa pasta, fresca, gustosa e troppo invitante, sei stata veramente bravissima:)
    un bacione e un grosso in bocca al lupo!!!:))
    Rosy

    RispondiElimina
  17. Ci mettiamo tutti in discussione… questi momenti vanno presi come dei veri e propri confessionali con se stessi. D'altronde anch'io sono una persona ipersensibile... In certi casi È un vero proprio difetto ma in altri si rivela un pregio enorme che apprezzo tantissimo soprattutto quando la ritrovo nelle altre persone come te in questo caso. Fai bene a metterti in discussione per cercare di rendere concreto un sogno, la strada non sarà sicuramente facile però è una possibilità in più in più che È bello darsi! Persevera! Ah, dopo questo discorso non penserai mica che io mi si è dimenticata la ragione per la quale sono qua!? La tua ricetta e meravigliosa, fa venire una super mega fame! Ciao, buona giornata e buon weekend
    Federica :-)

    RispondiElimina
  18. Nella vita, penso, bisogna sempre mettersi in discussione.. Per cercare sempre dei stimoli che possano portare a delle soddisfazioni! :) Comunque complimenti per la ricetta.. Buonissima!

    RispondiElimina