11/02/14

Cavoletti di bruxelles al sapore affumicato

La prima volta che ho cucinato questo vegetale è stato una decina di anni fa quando i miei figli vedevano un cartone animato in cui un orso ripeteva continuamente di odiare i cavoletti di bruxelles, loro incuriositi da questo odio sfrenato mi chiesero di assaggiarli.
Quella volta glieli preparai semplicemente lessati e conditi con un po' d'olio e non riscossero affatto successo.
In seguito, li ho cucinati più e più volte, ricercando sempre un modo appetitoso che spegnesse un pò il caratteristico sapore amarognolo.
Questa ricetta è quella approvata dalla family, gustosa, veloce e saporita.

Ingredienti:
1 confezione di cavoletti di bruxelles circa 20pz
1 fetta di speck alta 1cm
1 fetta di provola affumicata alta 1 cm
sale qb
pepe qb
Lavare e pulire i cavoletti, lessarli in abbondante acqua salata per circa 5', scolarli e lasciarli raffreddare.
Nel frattempo tagliare a taglio brunoise circa 2mm sia lo speck che la provola.
Prendere una pirofila da forno, pareggiate tutti i fondi dei cavoletti affinchè rimangano ben dritti una volta adagiati sul fondo, incidete  a croce la parte superiore, disporvi con un cucchiaino un po' di speck e poi un po' di provola, mettere in forno caldo a gratinare per 5/7' a 200°.

11 commenti:

  1. credo proprio che la pessima fama dei cavoletti di bruxelles sia legata a questi luoghi comuni (cavoli, finché in tv faranno vedere bambini che fanno i capricci davanti a un piatto con qualcosa di verde, passerà sempre questo messaggio: che la verdura fa schifo e che BISOGNA MANGIARLA PER FORZA!). in realtà io adoro tutto ciò che è broccolo, cavolo etc, e trovo che questi in particolare siano anche splendidi da presentare, sfiziosi e gustosissimi.. inventassero un cartone in cui i cavoletti sono supereroi... :)) ottimi con i sapori affumicati!!!

    RispondiElimina
  2. Sicuramente deliziosi, chissà che così non piacciano anche a mio marito, ci provo!!
    Un bacione!!

    RispondiElimina
  3. Wow, già che ci sono speck e provola devono essere buoni a prescindere... :)

    Moz-

    RispondiElimina
  4. ma sai che io li ho mangiato per la prima volta poco fa, sono molto particolari di sapore.Inoltre riguardo a quello che mi chiedevi nel blog:volendo li puoi anche cuocere, perché con gli ingredienti che ho dato si amalgamano bene, magari aggiungi pochissima farina di riso per aiutare a mantenere la forma.

    RispondiElimina
  5. Brava Enrica, gustosissima ricetta per far apprezzare i cavoletti che di solito vengono snobbati!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  6. Oddio Enrica, questi sono la fine del mondo!!!!! Voglio provarli assolutamente. Grande, davvero grande.
    Bravissima!!!!!!! Ricetta salvata ^_^

    RispondiElimina
  7. Fatti con questa ricetta devono proprio esser buoni! Promossi a pieni voti, ricetta che sicuramente ripeterò a casa! Un bacione cara Enrica!

    RispondiElimina
  8. Un profumo ed un sapore tutto nuovo da regalare ai cavoletti di Bruxelles. Un'idea fantastica, Enrica. Grazie infinite.
    Un caro saluto
    MG

    RispondiElimina
  9. Enrica io invece ne vado talmente matta che appena bolliti me li mangio senza metterci neppure un pò di sale.... mi piacciono tantissimo (poi fanno un bene!!!).... Li proverò anche in questa versione molto succulenta! Un bascione!

    RispondiElimina
  10. Preparati così sono sicuramente buonissimi e troppo sfiziosi, bravissima Enrica, mi sta venendo l'acquolina solo a guardare la foto:)
    un bacione!!!:)
    Rosy

    RispondiElimina
  11. A casa tua sono troppo golosi...non li ho mai provati cos' conditi ma mi fanno venire l'acquolina solo a guardarli :-P

    RispondiElimina