15/11/13

Patè di fegatini di pollo

Non ho mai potuto sopportare il patè di fegato, perchè non mangio interiora, ma visto che mio marito e i "suoi figli" (dico suoi perchè in questo proprio non mi somigliano) l'adorano ho preparato con in fegatini di pollo questa crema che a loro dire è ben riuscita


500 gr. di fegatini di pollo puliti (l'ho fatti preparare dal macellaio)
1 cipolla, 
1 carota, 
prezzemolo, 
olio d' oliva, 
un cucchiaio di capperi , 
2 filetti di acciughe, 
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro,
 2 foglie di salvia, 
1 bicchierino di Cognag, 
brodo q.b, 
sale, 
pepe.
Tritare la  carota, la cipolla, il prezzemolo e la salvia e soffriggete con olio di oliva. 
Aggiungere i fegatini tagliati e sfumate con il cognac.
Quando l'alcol è evaporato, abbassare la fiamma, aggiungere il concentrato di pomodoro e del brodo e lasciare cuocere coperto per  circa 20-30 minuti. 
Aggiungere  i capperi, le acciughe, aggiustare di sale e di pepe e lasciare raffreddare. Frullare tutto con un mixer. 
Servite su crostini di pane o meglio ancora dentro le "cacchiatelle".

21 commenti:

  1. Anche io non mangio le interiora!!
    Però devo essere sincera il patè di fegatini di pollo lo adoro!!
    Buonissima la tua versione!!!

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia, una ricetta modernissima secondo me, ma che affonda le sue radici in una storia antichissima

    RispondiElimina
  3. Sono con te, non mangio le interiora... niene paté, o raramente... solo se devo tirarmela mangiando tartine in qualche serata di gala dai Fustemberg :p
    Buona giornata, Enrica... ti ricordo di passare domani sul Moz o' Clock per il compleanno :)

    Moz-

    RispondiElimina
  4. a me le interiora piacciono tanto invece e questa ricetta troppo golosa (almeno per me) ^_^

    RispondiElimina
  5. Ciao Enrica, a me i fegatini invece piacciono e questo patè sembra davvero squisito, io lo userei anche per condire una pasta!!! Brava, bella ricetta!!!
    bacioni...

    RispondiElimina
  6. Ops...io sono come tuo marito e i suoi figli...(mi piace questa definizione dei vostri figli...la userò anch'io quando i miei nanetti avranno qualcosa che non mi va!!!!)...mangio le interiora e questo patè è la fine del mondo..io lo faccio simile ma con il marsala al posto del cognac.... Mi piace un sacco la tua versione....

    Un abbraccio e buon fine settimana
    monica

    RispondiElimina
  7. Le interiora non rientrano nei miei menù, ma il paté di fegatini lo promuovo eccome;)

    RispondiElimina
  8. a me i fegatini piacciono, ma solo se li cucina il mio papà!!! nn so ma a lui vengono più buoni...questa ricetta sembra invitante, magari la porto a lui!!
    a presto Nahomi

    RispondiElimina
  9. a me il fegato non piace,ma il tuo patè mi ispira molto...sui crostini dev'essere una bonta' :P

    RispondiElimina
  10. Cosa non si farebbe per marito e figli!!! se a loro piace è giusto accontentarli anche perchè il risultato è proprio invitante ...

    RispondiElimina
  11. la mia nonna ce li faceva mangiare nel ragù con le tagliatelle
    e noi bimbe mangiavamo di malavoglia ... ma ora ricerco ancora quel sapore di antico ... si ora le mangerei ... che dici la tua ciurma me ne cederà un assaggino???
    bacioni

    RispondiElimina
  12. Io non lo preparo, ma mi piace... Quello che hai preparato mi sembra proprio ben riuscito, bravissima:)
    buona serata
    Flora

    RispondiElimina
  13. A me i fegatini di pollo piacciono e mi piace ovviamente anche il patè! L'avrei assaggiato volentieri.
    Ciao cara buon fine settimana!

    RispondiElimina
  14. l'ho mangiato il toscana e ricordo che mi era piaciuto moltissimo !

    RispondiElimina
  15. non amo le interiora.. ma questo.. *.*

    RispondiElimina
  16. a me piacciono i fegatini e questa ricetta mi piace tanto:)..baci simona

    RispondiElimina
  17. Lo sai che qui a Bilbao non trovo i fegatini di pollo....forse devo cambiare il macellaio ;-) e invece ho una voglia di crostini toscani!!

    RispondiElimina
  18. A me invece piacciono moltissimo....e questa ricetta è un po' diversa dalla mia, quindi me la segno e la provo subitoooooo!

    RispondiElimina
  19. Sei una moglie ed una mamma unica! Io non riuscirei a cucinare qualcosa che non mi piace per fare piacere agli altri!
    Personalmente, non sono cose che cucino, ma so bene quanto siano buoni i crostini fatti così, figuriamoci con i tuoi paninetti!

    RispondiElimina
  20. Cara, mio marito li mangerebbe ma grazie a Dio mio padre mi solleva da questo ingrato compito e li cucina lui. Io non riesco proprio a guardare le interiora, come te... Brava e dolce per averli preparati! Baci

    RispondiElimina
  21. A me sarebbero piaciuti moltissimo..sono molto simili ai crostini "neri" della mia Toscana
    un bacione
    Giusy

    RispondiElimina