14/03/14

Simit

Dopo tanta ricerca web e tante prove, finalmente, ho ritrovato il sapore... quello giusto, quello della vacanza di due estati fa in Turchia.
Un grazie a Fimère che ha pubblicato questa ricetta.

Per 8 simit:
350g farina 0
50g burro fuso
1 uovo
2 cucchiai di olio di girasole
5 cucchiai latte caldo
2 cucchiai di zucchero
7 g sale
1 cucchiaio lievito di birra fresco
100ml acqua
Doratura:
1 albume
1 cucchiaio burro fuso
semi di sesamo
Sciogliere il lievito in poca acqua.
In una ciotola o nella planetaria mescolare farina, zucchero e sale.
Sabbiare la farina con burro e zucchero, aggiungere il lievito, sbattere l'uovo aggiungerlo all'impasto e versarvi sopra il latte sempre mescolando. Impastare aggiungengo l'acqua poco per volta a necessità fino ad ottenere un impasto morbido che non si attacca alle dita.
Mettere l'impasto in un contenitore leggermente unto e far lievitare coperto da pellicola per un paio d'ore fino a che avrà raddoppiato il volume.
Schiacciare l'impasto e formare delle palline dalle quali ricaveremo delle ciambelle. Mettere le ciambelle su una placca da forno ricoperta di carta oleata.
Mescolare l'albume con il burro e spennellare i pani, ricoprirli di sesamo.
Far lievitare ancora fino ache aumentano di volume cuocere in forno caldo a 180° per 15/20'.

25 commenti:

  1. il gusto in questo caso sarà sicuramente dato dal sesamo ... mi piace tanto... mio papà faceva il pane con sopra i semini di sesamo tipico della Sicilia .... veramente molto buono da provare anche queste tue ciambelline ... il risultato attira parecchio ... bacioni giusi_g

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh sai i turchi hanno conquistato la Sicilia, quindi ci sono influenze anche nell'alimentazione ;9 baci ti ho mai detto che ti chiami come mia sorella ???

      Elimina
  2. io n on l'ho mai provato me deve essere buonissimo...così come dalle tue belle foto si può vedere!
    buona giornata...bacioni simona:)

    RispondiElimina
  3. Ciao Enrica, anch'io non li conoscevo, ma di te mi fido, devono essere buonissimi...brave a te e a Fimère!!!
    Bacioni, buon fine settimana...

    RispondiElimina
  4. Con cosa si possono accompagnare?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in Turchia si mangiano per strada come snack e hanno un buco molto più grande, ma potrei suggerirti di riempirlo con prosciutto crudo, perchè i semi di sesamo sposano bene con il sapore del grasso di prosciutto e la dolcezza del pane alla sapidità della carne. Ma si accompagna bene con i fritti di pesce e verdure o con carni speziate tipo curry o agnello.

      Elimina
  5. mi accodo a Moz. Con cosa si possono accompagnare? Sembrano buonissime!

    RispondiElimina
  6. non li conoscevo nemmeno io! deve essere stato bello andare in Turchia ^_^

    RispondiElimina
  7. Ah ah, a Maggio vado ad Istambul, Simit a gogò!! Brava!!
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. poi mi dirai, tornerò in turchia e proprio a Istambul che non ho mai visitato ad ottobre ho già prenotato

      Elimina
  8. Questi proprio non li conoscevo! Ma la forma e gli ingredienti fanno benissimo capire che sono squisiti! Un bacione cara Enrica, buon weekend! :)

    RispondiElimina
  9. Tanta ricerca che ha portato ad un risultato strepitoso..che voglia di addentarli!!!!
    Buon we cara <3

    RispondiElimina
  10. Cara Enrica, nel '96 sono stata in Grecia e sono quasi sicura di ricordare di averli visti, o comunque si trattava di qualcosa di molto simile, devono essere sicuramente buonissimi e ti sono venuti davvero troppo bene, sono perfetti, complimenti:))
    un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
  11. Ciao Enrica , devono essere speciali e vale la pena di provarli perché è bello avere la possibilità di poter gustare cibi di altre nazionalita'. Un grande abbraccio.

    RispondiElimina
  12. uh enrica che meraviglia questa mattina!!!! particolare bontà! :) gnam!

    RispondiElimina
  13. Se sapessi cucinare lo farei. Ma dato che sono seriamente negata, lo cercherò in qualche negozio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provare non costa nulla è veramente semplice ;)

      Elimina